I masnadieri

Caratteristiche:
Melodramma in quattro parti su libretto di Andrea Maffei , tratto dalla tragedia Die Raüber di Friedrich Schiller

Prima:

Londra, Her Majesty's Theatre, 22 luglio 1847.


Trama:

In Germania all'inizio del secolo XVIII. Carlo, figlio del reggente di Moor, riceve una lettera che crede del padre (e che invece è stata scritta dal suo perfido fratello, Francesco) in cui gli si annuncia di essere stato ripudiato e diseredato per avere abbandonato la casa. Per farsi giustizia, Carlo si pone a capo di una banda di Masnadieri. Francesco annuncia mentendo al padre a alla fidanzata del fratello, Amalia, che vorrebbe conquistare, la morte di Carlo.
Quest'ultimo scopre l'inganno, ma non ha la forza di punire Francesco. Poi ritrova il padre, che era stato gettato in prigione; e a questo punto decide di punire il colpevole, nessun perdono è più ammesso. Francesco, braccato, si impicca. Muoiono tragicamente anche il reggente e Amalia. Carlo, sfiduciato è distrutto, si consegna alle guardie.

Storia:
Poco dopo la prima fiorentina del Macbeth , un altro teatro, questa volta straniero, chiede a Verdi di comporre un’opera. Giunge così l’invito del direttore dell’Her Majesty’s Theatre, Mister Lumley e il Maestro si vede costretto a partire per Londra nel maggio del 1847. Durante il viaggio oltremanica, passa per la Svizzera e visita la casa che fu di Guglielmo Tell, la Germania, Bruxelles e fa tappa a Parigi. Arrivato nella capitale britannica si dimostra subito poco incline alla vita di società e ai ricevimenti, tanto da riuscire a sottrarsi addirittura alla Regina Vittoria. Pronto il libretto di Andrea Maffei , tratto dall’omonimo dramma in lingua tedesca di Friedrichh Schiller, I Masnadieri va in scena il 22 luglio con grande successo, grazie anche alla presenza di un ottimo cast: Jenny Lind nella parte di Amalia (Soprano), Filippo Coletti in quella di Francesco (Baritono), l’ormai anziano baritono napoletano Luigi Lablache in quella di Massimiliano Moor e il tenore parmigiano Italo Gardoni come protagonista.

Immagini
  • Libretto: I Masnadieri, Mantova, Teatro Sociale, 1850-51
  • (Parma, Istituto nazionale di studi verdiani, coll. LibV 017 010)
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail