ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

15 febbraio 1845

Va in scena alla Scala Giovanna d’Arco con libretto di Temistocle Solera. Piace ma non travolge. Verdi non concederà più prime esecuzioni assolute alla Scala fino alla prima dell’ Otello nel 1887. Del grande teatro milanese Verdi non era soddisfatto perché gli impresari scaligeri puntavano più sulle star canore che sulla completezza dell’insieme.
Immagini
  • Copertina dello spartito dell?opera Giovanna d'Arco su libretto di Temistocle Solera
  • Tito di Gio. Ricordi, Milano 1846 (ristampa 1871). Illustrazione di Luigi Barinetti in xilografia. Il monogramma G. M. potrebbe appartenere allo scenografo Girolamo Magnani
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail