ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

02 giugno 1873

Giuseppe Verdi, in incognito, visita la tomba di Alessandro Manzoni: non aveva partecipato ai funerali solenni svoltisi a Milano qualche giorno prima, era troppo addolorato per l’immane perdita di “questo grande che ho tanto stimato come scrittore, e venerato come Uomo, modello di virtù e di patriottismo”.
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail