ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

Rigoletto poliglotta

30 aprile 2013

Successo popolare e mondiale, Rigoletto inaugura un nuovo corso nella drammaturgia verdiana. Fin dal titolo infatti l'attenzione è tutta spostata su un unico, grande protagonista: il buffone di corte, sciancato e deforme, deriso e colpito nei suoi affetti più cari, vive un dolore insanabile che il suo ruolo pubblico, nella corrotta corte di Mantova, lo costringe a celare. Un conflitto interiore, quasi archetipico, tra l'uomo e il potere che genera un pathos  irresistibile per molte culture.

Un'idea del successo mondiale di Rigoletto può venirci dal grande numero di incisioni originali, non in lingua italiana, che si registrano in varie epoche: quattro in tedesco dal 1944 al 1963; due in francese nel 1912 e nel 1961; una inglese del 1983; una edizione russa nel 1949 e una ungherese  nel 1965.

Immagini
  • Rigoletto
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail