ALL'OPERA PER IL TERREMOTO

Boccanegra 1 e 2

30 settembre 2013

Simon Boccanegra va in scena alla Fenice il 12 marzo 1857 e non è un successo. " Il Boccanegra ha fatto un fiasco quasi altrettanto che quello della Traviata ", scrive Verdi. Fischi e risate a Firenze e a Milano, a meno che non sia Verdi stesso a dirigere, tanto che dal 1860 Simon non va più in scena.
Solo nel 1880, con Otello in cantiere, Verdi decide di rimettere mano a Simon chiedendo la collaborazione di Boito. Il librettista non ne è entusiasta: considera il libretto di Piave e Montanelli un tavolo zoppo, che manca di vero senso del teatro. "Convengo che il tavolo è zoppo" - gli scrive Verdi - "ma aggiustando qualche gamba, credo, potrà reggersi (?) io intanto guarderò di raddrizzare qua e là le molte gambe storte delle mie note".
Il nuovo Boccanegra debutta a Milano il 24 marzo 1881 ed è trionfo incontrastato.
"Ora se lo vuoi proprio sapere," - confida Verdi al conte Arrivabene - " ti dirò che credo che il Boccanegra potrà fare il giro dei teatri come tant'altre sue sorelle, malgrado il soggetto sia triste assai."
Immagini
  • Simon Boccanegra - 1881
HOME   |   VITA   |   OPERE   |   LUOGHI VERDIANI   |   TURISMO E TERRITORIO   |   EDUCATIONAL   |   ISTITUTI E ASSOCIAZIONI   |   APP & PLAY   |   MULTIMEDIA   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail