OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

Giovanni Ricordi

Giovanni Ricordi (Milano, 1785-1853) fondò nel 1808 una casa editrice specializzata in campo musicale e strinse rapporti d'amicizia con i maggiori operisti italiani del suo tempo, da Rossini, a Bellini a Donizetti, ottenendo il diritto di pubblicare tutta la loro produzione.

Dal 1844 accolse in catalogo anche le opere del giovane Giuseppe Verdi. Il rapporto d'intensa amicizia e di collaborazione professionale che si instaurò tra Ricordi e Verdi, per la cura che l'editore poneva nella genesi e nell'esecuzione di ogni opera del Maestro, costituì certamente un fatto nuovo nel costume musicale italiano.

Con questi stessi principi proseguirono la sua attività il figlio Tito (Milano, 1811-1888) a lungo collaboratore del padre e Giulio (Milano, 1840-1912), figlio di Tito, legato da profonda amicizia e stima con Verdi e quindi editore dell'opera di Puccini.

Proseguì l'attività famigliare Tito (Milano 1865-1933), figlio di Giulio, che nel 1919 si ritirò affidando la direzione della casa editrice ai suoi collaboratori.

Di fondamentale importanza per la comprensione dell'attività verdiana sono le lettere di Giulio Ricordi, pubblicate a cura dell' Istituto di Studi Verdiani

HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail