OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

I Masnadieri

Amalia (Soprano)
Orfana e nipote di Massimiliano è innamorata di Carlo, primogenito del Conte di Moor.
Francesco, geloso del fratello Carlo, in accordo con il camerlengo Arminio, narra la falsa vicenda della morte di Carlo, il quale avrebbe lasciato come testamento l'obbligo alla fidanzata Amalia di sposare il fratello Francesco.
Amalia venuta a conoscenza della verità da Arminio, rifiuta l'amore di Francesco.

Arminio (Tenore)
Camerlengo della famiglia reggente, servo corrotto di Francesco, fratello di Carlo.
Celato sotto false sembianze, narra la falsa vicenda della morte di Carlo, causando lo svenimento del padre Massimiliano e la disperazione della fidanzata Amalia.
Pentito del suo gesto, salva Massimiliano, che, creduto morto dal figlio Francesco era stato sepolto vivo, tenendolo segregato in un sotterraneo.

Carlo (Tenore)
Figlio primogenito di Massimiliano, Conte di Moor, attende all'interno di una taverna, con i suoi compagni, i Masnadieri, un messaggio del padre che rechi il perdono delle sue scapestrate imprese.
La lettera, intercettata e sostituita con un falso, dal fratello Francesco, diffida il giovane dal ritornare a casa.
Carlo, disperato, accetta la proposta dei Masnadieri di farsi ladroni di strada sotto il suo comando.
Questa scelta costringe Carlo a rinunciare all'amore di Amalia sua promessa sposa.

Francesco (Baritono)
Figlio secondogenito di Massimiliano, Conte di Moor.
Non pago di avere definitivamente allontanato con l'inganno il fratello Carlo dal padre Massimiliano, intende proseguire nel suo intento di divenire l'unico signore di Moor tramando l'assassinio del padre e sposando Amalia fidanzata di Carlo.

Masnadieri (Coro)
Ladroni di strada, formano una "masnada" che diverrà il terrore di Boemia, Franconia e Baviera sotto il comando di Carlo, primogenito di Massimiliano, Conte di Moor.

Massimiliano (Basso)
Conte di Moor, padre di Carlo e Francesco.
Il secondogenito Francesco, con una finta storia narrata dal fido Arminio, causa lo svenimento del padre che apparentemente morto è seppellito vivo.
Massimiliano è però tenuto in vita da Arminio, pentito del suo comportamento, che oltre lo svenimento di Massimilano ha causato la disperazione di Amalia, promessa sposa di Carlo.
Trovato da Carlo, Massimiliano non riconosce il figlio e racconta allo sconosciuto la triste vicenda della sua famiglia.

Moser (Basso)
Pastore al quale si rivolge Francesco cercando invano l'assoluzione dai suoi peccati, pentito di avere tentato di uccidere il padre Massimiliano e allontanato con l'inganno il fratello Carlo.

Rolla (Tenore)
Masnadiero, compagno di imprese di Carlo, figlio di Massimiliano, Conte di Moor.
HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail