OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

Attila

Attila (Basso)
Re degli Unni, ha appena conquistato e devastato Aquileia, uccidendone il signore.
Come segno di vittoria gli vengono donate delle ragazze italiche, tra le quali Odabella, figlia del signore di Aquileia.
Attila rimane colpito dalla fierezza della ragazza e innamorato di lei la tiene prigioniera nel suo campo.
Quando Attila sta per bere il veleno somministratogli da Uldino, Odabella lo avvisa e gli salva la vita.
Foresto, giovane condottiero di Aquileia sopravvissuto all'invasione di Attila, sdegnoso si confessa come unico autore del complotto.
Odabella chiede ad Attila che gli venga consegnato Foresto, suo promesso fidanzato.
Attila credendo Odabella innamorata di lui esulta e gli propone di sposarlo subito dopo avere mosso battaglia contro Ezio, comandante dell'esercito romano e suo acerrimo nemico.

Ezio (Baritono)
Generale romano delle armate dell'Imperatore, Ezio propone ad Attila, suo nemico, una spartizione: l'Italia per se ed il resto dell'Impero a lui.
Attila, davanti al traditore, sdegnato rifiuta l'offerta.
Ezio sentenzia che si deciderà la sorte sul campo di battaglia, riprendendo la guerra contro il Re degli Unni invasori.

Foresto (Tenore)
Giovane aquileiese scampato all'attacco di Attila, re degli Unni, alla città di Aquileia invita i profughi della città a stanziarsi nella laguna dando origine al nucleo che col tempo diverrà Venezia.
Col pensiero ricorda Odabella, che Attila ha fatto sua prigioniera.
In accordo con Uldino attenta alla vita del re barbaro, ma Odabella interviene e salva la vita ad Attila.
Foresto, sdegnoso, si confessa ad Attila come unico autore del complotto e accusa Odabella di tradimento.

Leone (Basso)
Vecchio Pontefice romano, appare sotto forma di spettro in sogno ad Attila diffidandolo dalla conquista di un luogo sacro quale la città di Roma.
Attila angosciato si sveglia ed ordina al suo esercito di muovere subito contro Roma.
Ma una processione guidata da Papa Leone si presenta al campo di Attila, che, sbigottito riconosce il fantasma del sogno.
Quando Leone ripete le stesse parole udite in sogno, il Re degli Unni si smarrisce e si arrende.

Odabella (Soprano)
Figlia del signore di Aquileia e fidanzata di Foresto, da lei creduto morto dopo il saccheggio di Attila, re degli Unni.
Donata come tributo, insieme ad altre fanciulle italiche al re degli Unni, questi rimane colpito dalla sua fierezza.
Innamoratosi di lei, ordina che la donna rimanga nel suo campo.
Odabella sfrutta la situazione a proprio vantaggio e si finge innamorata a sua volta di Attila per attuare il suo piano di vendetta: uccidere il barbaro, assassino del padre e dell'amato Foresto.

Uldino (Tenore)
Giovane bretone schiavo di Attila, re degli Unni, freme per la sua condizione di schiavo e la patria devastata.
In accordo con Foresto, scampato al sacco di Aquileia, tenta di avvelenare Attila.
HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail