OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

Aida

Aida (Soprano)
Figlia del re d'Etiopia Amonasro, Aida è una schiava al servizio di Amneris, a sua volta figlia del Faraone.
Di Aida si è innamorato il capo delle guardie reali, Radamès; un amore che lei contraccambia con tutto il cuore, ma che suscita la gelosia della sua padrona Amneris, lei pure invaghita di Radamès.
Amonasro, catturato fra gli Etiopi dalle truppe egiziane, è portato come prigioniero davanti al Faraone, in incognito sotto le vesti di un semplice ufficiale.
Aida riconosce il padre e più tardi raggiunta da lui, che ha intuito i sentimenti di Aida per Radamès, le propone di farsi rivelare da Radamès la strada che il nemico seguirà per l'ultima battaglia contro gli Etiopi.
Aida inorridisce e rifiuta ma Amonasro dipinge gli affetti di un'altra sconfitta per il suo popolo; infine respinge Aida che definisce non figlia, ma schiava di Faraoni.
Aida accetta allora la proposta del padre e si dispone ad accogliere Radamès, mentre il padre si nasconde.
Aida, promettendo a Radamès di fuggire con lui in Etiopa riesce con l'inganno a farsi rivelare il luogo dove passeranno la truppe egiziane.
Finalmente Amonasro conosce il posto e uscendo dal suo nascondiglio si fa riconoscere come re d'Etiopia.
Esterrefatto, Radamès grida al suo disonore e quando Amonasro aggredisce la figlia del Faraone, Amneris, che ha scoperto i traditori, interviene per salvarla.
Aida e il padre riescono a fuggire e Radamès si consegna alle guardie egiziane.
Aida sceglierà di morire al fianco dell'amato, giudicato colpevole dell'involontario tradimento e condannato a morte dal capo dei sacerdoti Ramfis, sepolta viva con lui nei sotterranei del tempio di Vulcano.
 
Amneris (Mezzosoprano)
Figlia del Faraone, innamorata di Radamès, capitano delle guardie.
Per lui Amneris rinuncerebbe al suo rango e al suo titolo, ma Radamès è innamorato di Aida, schiava etiope, figlia del re d'Etiopa,
Amonasro Sorpreso Radamès con Aida e Amonasro, Amneris lo denuncia come traditore.
Ancora innamorata di Radamès cerca di salvarlo, dandogli la possibilità di abiurare la colpa commessa, ma lui rifiuta, perché la parola ha tradito ma l'onore no.
Amneris lo in informa che Amonasro è caduto in battaglia ma Aida è riuscita a fuggire.
A questa notizia Radamès non desidera altro che la morte e si lascia trascinare via dalle guardie.
Amneris piange disperata vedendo passare i Sacerdoti, che al cospetto del loro capo Ramfis condanneranno a morte il prigioniero.
 
Amonasro (Baritono)
Re d'Etiopia.
Amonasro, travestito da semplice ufficiale è condotto come prigioniero da Radamès al cospetto del Faraone.
Riconosciuto da Aida sua figlia, tenuta come schiava dagli egiziani, Amonasro la convince a farsi rivelare da Radamès il luogo dove passeranno le truppe egizie per sferrare l'attacco decisivo contro il suo popolo.
Sorpresi da Amneris che fugge denunciando Radamès come traditore, Aida e Amonasro riescono a scappare.
Amonasro perderà la vita sul campo di battaglia guidando il suo esercito contro gli Egiziani.
 
Faraone (Basso)
Re d'Egitto, padre di Amneris.
Avvertito dalla figlia del tradimento di Radamès, che ha rivelato ad Amonasro re d'Etiopia, padre di Aida, il luogo dove passerà l'esercito egiziano, il Faraone stesso si mette alla guida della sua armata, che ancora una volta favorita dagli Dei, sconfigge gli odiati nemici.
 
Radamès (Tenore)
Capitano delle Guardie del Faraone e amato da sua figlia Amneris, è innamorato di Aida, schiava etiope, figlia del re d'Etiopia Amonasro.
Radamès è prescelto dal capo dei Sacerdoti Ramfis come condottiero che guiderà le truppe egiziane contro gli odiati nemici etiopi.
Ritornato vittorioso dalla battaglia, Radamès consegna al Faraone i prigionieri etiopi, tra i quali si trova, travestito da comune ufficiale, Amonasro.
Riconosciuto da Aida, Amonasro, che ha intuito i sentimenti della figlia per Radamès, le propone di farsi rivelare dal giovane la strada che il nemico seguirà per il prossimo e risolutivo attacco.
Radamès, reso debole dal suo amore per Aida, le rivela il luogo dove passeranno la truppe egiziane.
Finalmente Amonasro conosce il luogo e uscendo dal suo nascondiglio si fa riconoscere come re d'Etiopa.
Esterrefatto, Radamès grida al suo disonore e quando Amonasro, aggredisce la figlia del faraone, Amneris che, gelosa, ha scoperto i traditori, Radamès interviene per salvarla.
Lasciando fuggire Aida e il padre, si arrende a Ramfis, che, per il suo tradimento, sebbene involontario, lo condanna ad essere sepolto vivo nei sotterranei del Tempio di Vulcano, dove Aida, di nascosto, si introduce per morire a fianco del proprio amato.

Ramfis (Basso)
Capo dei sommi Sacerdoti d'Egitto, sceglie il condottiero che guiderà l'esercito egiziano contro gli odiati nemici etiopi.
Il prescelto è Radamès che per amore di Aida, schiava etiope figlia di Amonasro, re d'Etiopa, tradirà, seppur involontariamente, la patria.
Per il suo tradimento Ramfis lo condanna a essere sepolto vivo nel tempio di Vulcano.
HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail