OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

Week-end Verdi tra antiquari e ciliegie

7 giugno 2013

Nella patria di Verdi, questo finesettimana si danno appuntamento gli appassionati di antiquariato musicale, e non solo. Come ogni seconda domenica del mese avrà luogo a Busseto il Mercatino dell'Antiquariato Musicale "Il trovatore" ,  con la sua "tipica sezione a tema musicale". Inevitabile, mentre si passeggia per le bancarelle, l'assaggio dei cibi del territorio: torta fritta, culatello e i salumi tipici della Strada del Culatello di Zibello accompagnati da Fortana del Taro e Lambrusco.

Tra gli oggetti in vendita anche un'esposizione di vespe d'epoca a cura del collezionista bussetano Maurizio Passera .

E, essendo a Busseto, imperdibile è la visita i luoghi verdiani: la  Casa natale G. Verdi e la Chiesa di San Michele Arcangelo a Roncole Verdi, il Teatro Giuseppe Verdi , il Museo Verdiano di Casa Barezzi , il  Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Villa Pallavicino a Busseto e Villa Verdi a Sant'Agata . Alle ore 18,00 invece, in piazza Giuseppe Verdi concerto della Filarmonica Giuseppe Verdi di Calci (Pisa) diretta dal Maestro Moreno Botti per celebrare Giuseppe Verdi nell'anno  del bicentenario verdiano.

A poca distanza, a Villanova d'Arda, dove si trova Villa Sant'Agata, alla Sagra delle ciliegie, la sera di venerdì 7  giugno presentazione del libro "L'alfabeto della cucina verdiana" del  giornalista e critico musicale Roberto Codazzi. La pubblicazione ripercorre per filo e per segno le preferenze enogastronomiche del Maestro. Il volume raccoglie alcune rare ricette di Ermelinda Berni, la cuoca personale di Verdi a Sant’Agata.

Sempre in occasione della Sagra delle ciliegie, il Comune in collaborazione con l’Associazione “Verdi fra noi” ha organizzato la Mostra Giuseppe Verdi- profili di vita dalle carte del Comune di Villanova , che inaugura domenica 9 giugno.

L'esposizione raccoglie documenti, pubblicazioni e oggetti del Maestro e racconta il ruolo che Verdi ebbe come agricoltore e proprietario terriero. Passione che Verdi intrecciò con il  suo essere uomo del suo tempo, impegnato nel sociale come Consigliere Comunale, poi provinciale e ancora Senatore del Regno,  pronto a recepire segnali, a capire situazioni, a rendersi protagonista della vita della sua terra. I documenti riguardano anche il ruolo che Verdi ebbe come benefattore e filantropo, con la fondazione dell’Ospedale di Villanova e della Casa di riposo per artisti a Milano.

HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail