OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

Luisa Miller a Ferrara

8 gennaio 2014

Lontana dalle scene ferraresi dalla stagione lirica 1976, l'opera è proposta nella messa in scena curata dal celebre baritono Leo Nucci . In buca ci sarà l’ Orchestra Giovanile "Luigi Cherubini" guidata da Donato Renzetti . Il cast è formato dai solisti del Corso di Alto Perfezionamento di Canto nel repertorio verdiano promosso dal Concorso Internazionale Voci Verdiane “Città di Busseto. Il nuovo allestimento del Teatro Municipale di Piacenza è co-prodotto da Fondazione Teatri di Piacenza, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara e Teatro Alighieri di Ravenna. L'8 gennaio alle 17,30 al Ridotto del Teatro Comunale Fabrizio Festa terrrà una lezione di introduzione all'ascolto dell'opera.

La produzione è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra Comune di Busseto e Concorso Internazionale Voci Verdiane , istituzione con una lunga esperienza nella scoperta dei talenti vocali e interpretativi adatti al grande repertorio verdiano. Dopo una accurata selezione delle voci più interessanti e dopo un’intensa attività formativa, coordinata da Leo Nucci, i Solisti del Corso d’alto perfezionamento di Canto nel repertorio verdiano sono ora pronti a calcare le scene.
Il piano formativo, - il progetto è stato riconosciuto di eccellenza formativa dal Comitato scientifico delle Celebrazioni Verdiane - si è realizzato da aprile a luglio 2013, in collaborazione con Ater Formazione.
 
Luisa Miller   è considerata un’opera cruciale nella produzione verdiana, al centro della vicenda non è più la descrizione di un evento storico, ma lo snodarsi delle passioni umane: amore, vendetta, desiderio di potere, affetto filiale. La complessità psicologica dei personaggi si realizza in una nuova suggestione melodica, capace di sondare le più intime pieghe dell’anima e prepararsi alla straordinaria stagione della maturità verdiana. L’opera riconferma uno schema formale già ben radicato e apprezzato dal pubblico, ma al tempo stesso accende una nuova attenzione verso il soggetto individuale. Fra i suoi personaggi, sempre meno aderenti alle ‘maschere’ del melodramma di primo Ottocento, Luisa mostra col suo canto un carattere tutt’altro che univoco e monocorde, che poco a poco ne svela l’essenza eroica.
Immagini
  • Luisa Miller, Teatro Alighieri di Ravenna, 2014
HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail