OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

11 novembre 2014

Rigoletto al Teatro "Pavarotti" di Modena


Venerdì 14 tutti all'Opera con un click. Diretta streaming dal Teatro Comunale alle ore 20.00.


Rigoletto ha debuttato  al Teatro Comunale “Luciano Pavarotti di Modena” il 12 novembre e sarà replicato  il 14  alle 20,00 e il 16 alle 15,30.
La seconda recita, in scena venerdì 14, alle ore 20.00,  sarà anche trasmessa in diretta streaming grazie al nuovo progetto Al Teatro Comunale con un Click. Basterà infatti connettersi all'indirizzo:

http://www.teatrocomunalemodena.it/direttadalteatro.php per poter assistere allo spettacolo.

L’iniziativa, realizzata dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena con il Centro E-learning di Ateneo dell’Università di Modena e Reggio Emilia e promossa in collaborazione con il Comune di Modena, nasce con l’obiettivo  di fornire un servizio  rivolto a tutti coloro che non hanno la possibilità di accedere direttamente alla programmazione del Teatro, nonché di promuovere a livello nazionale e internazionale importanti istituzioni produttive del territorio nel contesto di un’ampia collaborazione che vede coinvolto anche l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia Romagna, la rete Lepida e la Fondazione Arturo Toscanini.
Il progetto intende anche dare continuità all’iniziativa TeatroNet promossa nel 2013 dalla Regione Emilia-Romagna in occasione del bicentenario verdiano, alla quale Fondazione Teatro Comunale ha aderito avviando un processo di innovazione che apre importanti prospettive sia per quanto riguarda l’attività che il suo rapporto col pubblico.


L’allestimento, per la regia di Giandomenico Vaccari, è frutto di una co-produzione Fondazione Teatro Comunale di Modena e Centro Servizi Culturali S. Chiara di Trento. Lo spettacolo si muove nel contesto di una scenografia di impianto naturalistico nata dai bozzetti storici di Lorenzo Ghiglia. “Rispetterà un immaginario condiviso per quanto concerne la sostanza visiva dell’opera, e descriverà la contraddizione fra il nitore estetico di quel che si vede e la natura oscura e violenta del racconto e dell’anima dei personaggi” racconta il regista. “I tre protagonisti vengono descritti musicalmente e scenicamente da Verdi in modo così esaustivo, fin dal loro primo apparire, che lo svolgersi dell’opera diventa per l’ascoltatore un vero e proprio processo conoscitivo dentro la loro anima, fino a comprendere in pieno le ragioni dei singoli destini finali. Il nostro spettacolo cercherà di raccontare quel grande ‘teatro della solitudine’ che è Rigoletto e tutta la trilogia verdiana..” . Nei  tre ruoli principali dell’opera il baritono argentino Fabian Veloz, il tenore Ho-Yoon Chung nelle vesti del Duca di Mantova e  nei panni di Gilda due soprano che si alterneranno, Ilina Mihaylova (12 e 16 novembre) e Milica Ilic.  L’esecuzione musicale è affidata all’Orchestra Regionale dell'Emilia Romagna, sul podio Giovanni Di Stefano. A dirigere il Coro Lirico Amadeus-Fondazione Teatro Comunale di Modena è il maestro Stefano Colò.

La trasmissione in streaming dal Teatro Comunale verrà realizzata  con una ripresa complessa che implica la gestione di ben sette telecamere in alta definizione posizionate all’interno del Teatro e l’impegno, per quasi una settimana, di dieci persone che curano tutti gli aspetti della realizzazione, dalla ripresa alla trasmissione digitale.Le riprese saranno curate da il Centro E-learning di Ateneo dell’Università di Modena e Reggio Emilia (CEA), una realtà all’avanguardia in Italia per quanto riguarda la ripresa e trasmissione video di eventi attraverso la rete
HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail