OPERA AT WORK
FOR THE EARTHQUAKE

Macbeth: brevità e sublimità

20 marzo 2013

Nel settembre del 1846 Verdi e Piave lavorano alla stesura di Macbeth . Il compositore si confronta per la prima volta con il dramma di Shakespeare che considera una delle più grandi creazioni umane. Riguardo la scrittura, le indicazioni di Verdi all'amico e poeta Piave  sono molto precise e probabilmente dettate dal confronto con la scrittura shakespeariana e la lingua inglese in generale: "Ti raccomando i versi che essi pure sieno brevi: quanto più saremo brevi tanto più troveremo effetto (?) Ne' versi ricordati bene che non vi deve essere parola inutile: tutto deve dire qualche cosa: e bisogna adoperare un linguaggio sublime ad eccezione dei cori delle streghe: quelli devono essere triviali, ma stravaganti e originali (?) Brevità e sublimità?".

Immagini
  • Macbeth, regia di Robert Wilson, Teatro Comunale di Bologna, 2013
  • foto di Rocco Casaluci
HOME   |   Life   |   Works   |   Verdi's places   |   Tourism in the land of Verdi   |   Educational   |   Institutes and Associations   |   App & Play   |   Multimedia   |   Cartellone Verdi 200   |   NEWS
Credits   |   Note legali   |   E-mail